Denti Fissi in 1 Giorno Milano e Roma
Quanto costano gli impianti dentali e i denti fissi a Milano o Roma?

Quanto costano gli impianti dentali e i denti fissi a Milano o Roma?

Facciamo finalmente chiarezza sui costi degli impianti dentali e dei denti fissi! Sono molti i pazienti preoccupati del costo degli impianti dentali e delle protesi fisse.

Prima di tutto quando si parla di impianti dentali dobbiamo specificare se:

  • va estratta prima una radice o un dente
  • va estratto prima un vecchio impianto messo in precedenza (espianto)
  • va messo subito dopo l’estrazione un impianto (post-estrattivo immediato)
  • va eseguita prima o contestualmente una rigenerazione ossea (mini-rialzo del pavimento del seno mascellare, ecc.)
  • va applicata temporaneamente una protesi mobile provvisoria

Mettiamo in chiaro che:

  • per impianto dentale si intende la vite nell’osso
  • per dente fisso si intende la corona del dente, che viene ancorata all’impianto
  • poi abbiamo il moncone, che connette l’impianto al dente

Impianti dentali: quali differenze

Gli impianti dentali sono di tipo diverso e hanno costi diversi:

  • impianti tradizionali (quando c’è osso)
  • impianti avanzati (quando non c’è osso)

Gli impianti dentali avanzati, invece, sono di tipo diverso e hanno costi diversi:

  • impianti zigomatici
  • impianti pterigoidei
  • impianti nasali, transinusali e transpalatali

Quando si deve fare una riabilitazione di un’arcata dentale intera si possono mettere:

  • 4 impianti (all-on-4)
  • 6 impianti (all-on-6)

Questi impianti possono essere tradizionali, avanzati o misti tra di loro!

Gli impianti possono essere di marche diverse (Italiani, Americani, Israeliani, Cinesi, Coreani, ecc.) ed hanno anche costi diversi.

Quando si sente parlare di denti fissi in 24 ore o in 1 giorno ci si riferisce ad un trattamento odontoiatrico altamente complesso che si svolge in un tempo brevissimo nel quale si riceve sia l’impianto dentale sia la protesi.

Per approfondimento: https://www.liviogallottini.com/impianti-dentali/

Denti fissi e protesi definitive

I denti fissi sono costituiti da una protesi dentale a carico immediato provvisoria (può durare fino a 3 anni). Tali denti fissi sono generalmente in titanio-composito.

A partire da 6 mesi dopo l’intervento chirurgico è possibile mettere eventualmente i denti fissi definitivi (cioè una seconda protesi dentale) che possono essere in:

  • metallo-composito
  • titanio-composito
  • fibra di vetro-composito
  • metallo-ceramica
  • zirconia-ceramica

Contattaci su WhatsApp!

I costi dei materiali dei denti fissi sono diversi!

Gli impianti dentali vengono inseriti da Chirurghi diversi ed il grado di difficoltà dell’inserimento aumenta con la scarsità di osso esistente!

I denti fissi vengono costruiti su misura in appositi Laboratori Odontotecnici.

Le competenze, l’esperienza e l’abilità sono diverse: uno qualsiasi non vale uno! Quindi i costi sono diversi.

Un’arcata dentale intera prevede dunque, oltre alle eventuali estrazioni:

  • 6 impianti dentali (all-on-6)
  • protesi dentale fissa a carico immediato provvisoria (12 denti fissi)

Quindi quanto costano gli impianti dentali e i denti fissi?

Abbiamo visto che le variabili sono tante. Ecco anche perché è così difficile rispondere alla domanda quanto costano gli impianti e i denti fissi.

Possiamo però dire che mediamente una riabilitazione completa della bocca standard, cioè 2 arcate dentali intere a carico immediato (all-on-6), potrebbe costare complessivamente a partire da circa € 14.000,00 (senza le eventuali protesi dentali definitive).

Se fosse necessaria l’anestesia totale per mettere i denti fissi?

In caso di anestesia totale, oltre al costo odontoiatrico, ci sarebbero in più anche i seguenti costi:

  • Anestesista
  • Preospedalizzazione
  • Sala operatoria
  • Eventuale ricovero ordinario (non sempre necessario)

Prima di un trattamento in anestesia totale è fondamentale fare:

  • diagnosi
  • piano di trattamento
  • preventivo scritto, che deve essere firmato per accettazione

Contattaci su WhatsApp!

Come pagare il costo degli impianti e dei denti fissi?

Si può pagare in modo dilazionato oppure a rate?

Certamente!

Il nostro Servizio Amministrativo prevede varie modalità di pagamento solo per il costo odontoiatrico, tra le quali:

Pagodil, fino a 8.000,00€ in 20 mesi senza interessi a carico del paziente

Finanziamenti fino a 30.000,00 € fino a 72 mesi con interessi a carico del paziente

Per il pagamento dei denti fissi sono anche previste soluzioni personalizzate.

I costi dell’Anestesista e della sala operatoria sono gestiti a parte.

L’obiettivo della nostra organizzazione è soddisfare principalmente il bisogno speciale dei nostri pazienti a livello clinico; poi anche quello di rendere comunque le cure dentistiche (eventualmente in anestesia totale) sostenibili a livello economico!

Contattaci su WhatsApp!

Denti fissi con impianti a Milano e Roma

Denti fissi con impianti a Milano e Roma

Sempre più spesso si rivolgono a me da tutta Italia pazienti disperati che hanno un unico sogno: riavere i denti fissi!

Alcuni pazienti si sono già recati da altri dentisti ed hanno avuto una risposta che ha infranto tale sogno: “non c’è osso dove mettere gli impianti!”.

Altri pazienti hanno messo gli impianti e dopo poco tempo li hanno persi…! Hanno avuto un “rigetto”…! Magari ci hanno provato anche più di una volta, ma purtroppo senza avere alcun esito positivo.

Altri pazienti ancora hanno messo gli impianti anche 10-15 anni prima, erano pienamente soddisfatti, ma dopo tanto tempo gli impianti sono andati comunque persi…!

Delusione, sconforto, depressione, quasi rassegnazione: poi hanno iniziato a navigare in internet, sommersi da roboanti promesse sia in Italia sia all’estero anche a basso costo ed hanno iniziato a fare viaggi della speranza alla ricerca della realizzazione del loro sogno…, ma spesso il sogno rimane tale: cosa fare?

Gli impianti dentali possono andare incontro a “rigetto”?

No, perché sono fatti di titanio, che è un materiale biocompatibile ed inerte!

Possono però non integrarsi nell’osso oppure perdere l’osteintegrazione, iniziare a muoversi e quindi avere bisogno di essere estratti! In questo caso si deve parlare “fallimento” o “insuccesso” degli impianti!

Il fallimento implantare può essere precoce o tardivo.

Le cause del fallimento possono essere dovute a molteplici fattori:

  • paziente (stato di salute – diabete, parodontite -, fumo di sigaretta, igiene dentale)
  • impianto
  • sito implantare (osso, gengiva)
  • procedura chirurgica
  • protesi

Se l’impianto dentale fallisce si può rimettere?

Si! Si può fare un secondo tentativo ed anche un terzo tentativo…! In questo caso si parla di “ritrattamento implantare”!

Quando gli impianti vengono persi dopo tanti anni (anche 10 o più anni) non è corretto parlare di “fallimento”, ma di “esaurimento”: gli impianti hanno fatto il loro dovere, ma come tutte le cose che vengono utilizzate (in questo caso migliaia di cicli di masticazione) vanno incontro ad usura e devono essere sostituite!

Mancanza di osso e denti fissi: che fare?

Cosa fare quando non c’è più stoffa? Quando non c’è più osso? L’unica possibilità è solo la dentiera mobile?

Assolutamente no!!!

Pe riavere i denti fissi le possibilità sono 2:

  • rigenerazione ossea: minimo 12 mesi con la dentiera mobile prima di avere i denti fissi
  • impianti avanzati: denti fissi in 1 giorno

Si. Avete capito bene! Gli impianti avanzati (pterigoidei, zigomatici, nasali, transinusali, transpalatali) nell’arcata dentale superiore possono essere inseriti in strutture ossee alternative alle ossa mascellari e permettere quasi sempre di ancorare protesi dentali fisse in un brevissimo tempo: 1 o 2 giorni!

Leggi questo articolo per approfondimento: https://www.liviogallottini.com/blog/impianti-zigomatici/.

Riavere i denti fissi a Milano e Roma

La nostra Équipe di alta specializzazione opera in anestesia totale a Milano e Roma e nei casi clinicamente idonei permette di riavere nuovi denti fissi in 1 giorno!

Approfondisci qui: https://www.liviogallottini.com/blog/implantologia-dentale/denti-fissi-milano/

Prenota una prima visita odontoiatrica specialistica presso le nostre strutture di Milano o Roma, non perdere altro tempo: abbiamo la soluzione al tuo bisogno!

Per sapere se sei un paziente idoneo per riavere i denti fissi, per conoscere qual è il percorso terapeutico adatto per te ed avere un preventivo puoi contattarci direttamente tramite WhatsApp oppure compilando il modulo di contatto qui sotto per poter essere richiamato al più presto.

Contatto Denti Fissi

Clicca qui per leggere l'informativa sulla privacy...

Arcata dentale completa: quali soluzioni?

Arcata dentale completa: quali soluzioni?

Hai ancora ciascuna arcata dentale completa? Quali soluzioni sono oggi possibili per ripristinare le arcate con tutti i denti fissi e tornare a vivere una vita normale e senza più disagi?

I denti superiori e inferiori crescono da queste arcate, combaciando per creare il morso. È importante che tu abbia un morso corretto per non incorrere in alcun tipo di problema nella bocca o alla mascella.

Se mancano dei denti, allora il morso è a rischio e prima o poi potresti riscontrare dei problemi durante la masticazione.

Arcate dentali: come sono composte?

Le arcate dentali sono 2:

  1. una superiore, costituita dalle 2 ossa mascellari (destra e sinistra)
  2. una inferiore, formata dalla mandibola

Ciascuna arcata dentale possiede 14 denti (non contando i 2 denti del giudizio destro e sinistro, che potrebbero non spuntare o essere estratti per motivi di salute dentale).

Come ripristinare un’arcata dentale completa?

Quando si perdono i denti, il paziente deve affrontare il ripristino di un’arcata dentale completa: quali soluzioni può scegliere? Sono tutte convenienti?

Prima di tutto parliamo delle due situazioni in cui può trovarsi il paziente:

  1. ha già perso tutti i denti, si trova quindi in una condizione di edentulia completa, e porta una dentiera mobile;
  2. ha perso più denti e quelli rimasti sono cariati, rotti, fanno male, si muovono, sono comunque rovinati o senza alcun valore strategico; questi denti residui, quindi, devono essere estratti tutti.

In entrambi i casi il dentista deve eseguire il rifacimento di un’arcata dentale completa.

Se mancano tutti i denti in una delle due arcate o, peggio, nell’intera bocca, avrai seri problemi nell’alimentazione, nel parlare e, non per ultimo, nella vita sociale.

Come ripristinare un’intera arcata dentale? Esistono 2 possibilità:

  1. una dentiera mobile che appoggia direttamente sulle gengive;
  2. i denti fissi che appoggiano su impianti dentali (radici artificiali costituite da viti di titanio biocompatibile).

Molti pazienti scelgono la dentiera mobile, forse per comodità o anche per questioni economiche. Ma le dentiere mobili causano molti e frequenti disagi:

  • poggiano sulle gengive e con il passare del tempo la mancanza di una radice del dente per stimolare la crescita ossea porterà al riassorbimento osseo e la protesi non potrà più adattarsi alle gengive, costringendo i pazienti a tornare dal dentista per frequenti aggiustamenti;
  • causano fastidi sfregando contro le gengive, imbarazzo quando scivolano o si spostano mentre parli e mangi e ti obbligheranno a utilizzare adesivi per dare stabilità alla protesi.

E i denti fissi? Sono una buona soluzione?

I vantaggi dei denti fissi nell’arcata dentale completa

Se ti stai chiedendo perché sono preferibili i denti fissi alla dentiera mobile, i benefici del restauro completo delle arcate dentali utilizzando impianti e protesi fisse porta soltanto benefici:

  • assenza di dentiera mobile, che causa disagi quotidiani
  • denti permanenti che mantengono tutte le funzioni di quelli naturali
  • miglioramento della masticazione
  • nessuna limitazione nella dieta
  • facilità nell’igiene orale (si lavano come i denti naturali!)
  • denti bianchi e allineati, soprattutto uguali ai denti naturali
  • minor disagio post-chirurgico, gonfiore e tempo di guarigione
  • ottieni un’arcata dentale completa con un minimo di quattro impianti
  • assenza della perdita ossea e miglioramento della salute orale

Come avere denti fissi nell’arcata dentale?

In primo luogo avrai un consulto con il dentista, che eseguirà un esame approfondito della mascella e della bocca. Verranno prese immagini tridimensionali di alta qualità nel cavo orale.

Queste scansioni 3D ci permettono di pianificare in anticipo le posizioni precise degli impianti ed eseguire una procedura più accurata e rapida.

I denti fissi possono essere costruiti in 1 solo giorno con:

È sempre possibile riabilitare un’arcata dentale completa con denti fissi in 1 giorno?

Sì! Se c’è osso disponibile, non c’è alcun problema.

Ma se non ci fosse osso sufficiente a supportare gli impianti dentali?

Arcate dentali complete in mancanza di osso: quali soluzioni?

Se stai pensando di abbandonare la dentiera mobile e passare ai denti fissi, ma è trascorso molto tempo da quando hai perso i denti, ti chiedi ovviamente quali alternative tu abbia a disposizione.

È ancora possibile riavere una completa arcata dentale?

Sì, è ancora possibile, ma se non c’è osso, possiamo mettere in campo 2 strategie:

  1. rigenerazione ossea o innesto osseo e impianti dentali convenzionali
  2. impianti dentali avanzati (sono impianti più lunghi, che vengono inseriti nelle ossa zigomatiche, pterigoidee o nasali)

Qual è la strategia migliore?

Nel caso di rigenerazione ossea o di innesto osseo andrai incontro a queste situazioni:

  • i tempi sono più lunghi: devi sottoporti a un primo intervento per rigenerare o innestare l’osso, attendere la guarigione, sottoporti a un secondo intervento per inserire gli impianti dentali;
  • dovrai portare una dentiera mobile provvisoria;
  • servono almeno 12 mesi in totale.

Nel caso di impianti dentali avanzati:

  • i tempi sono brevissimi, perché dobbiamo soltanto inserire gli impianti, quindi eviti un intervento
  • non dovrai portare una dentiera mobile provvisoria
  • basta 1 solo giorno

Oggi un’arcata dentale completa si può riavere con denti fissi in 24 ore.

In casi complessi è raccomandato l’uso di sedazione endovenosa profonda in un ambiente ospedaliero senza alcun dolore!

Come vedi, oggi esistono soluzioni che ti permettono di tornare a una vita normale e più confortevole, che una dentiera mobile non può offrirti. Non perdere altro tempo e scegli di riprenderti il sorriso di prima: contattaci per un consulto senza impegno.

Contatto Denti Fissi

Clicca qui per leggere l'informativa sulla privacy...

Denti fissi senza osso: la soluzione che cercavi!

Denti fissi senza osso: la soluzione che cercavi!

È possibile avere denti fissi senza osso?

Sono molti i pazienti senza speranza, a cui i dentisti hanno detto di non poter inserire gli impianti dentali; altri li hanno già avuti (anche 2 o tre volte) ma sempre senza successo.

Uno dei più gravi problemi, quando si perdono i denti e non si provvede a ripristinare la dentatura in tempi brevi, è il riassorbimento delle ossa mascellari e mandibolari. Queste ossa sono fortificate e “nutrite” grazie all’azione dei denti durante la masticazione.

Le radici dei denti stimolano l’osso, mantenendo forti le ossa sottostanti. Quando si perde un dente, l’osso sottostante non viene più stimolato e l’osso può rompersi.

Se vengono a mancare i denti, si perde quest’azione, le ossa sottostanti non vengono più stimolate e iniziano a diminuire il proprio spessore, assottigliandosi.

Nel tempo si può verificare una quantità significativa di perdita ossea anche portando le protesi rimovibili, perché sono prive di radici e quindi non possono stimolare le ossa mascellari e mandibolari. La perdita ossea cambia la struttura delle ossa e interferisce con il modo in cui si adattano le protesi.

In una situazione come questa non è possibile inserire gli impianti dentali, poiché non c’è osso sufficiente per supportarli. E molti dentisti non inseriscono impianti dentali ai pazienti con una marcata atrofia ossea.

Quale soluzione per chi ha perso i denti?

Adesso ti starai chiedendo come risolvere il tuo problema. Hai più di 60 anni e hai perso i denti… come puoi riavere una dentatura completa e soprattutto efficiente?

Porti magari uno scheletrato, una dentiera mobile o, peggio, stai senza denti e senza alcuna protesi? Quest’ultima soluzione comporta una dieta molto particolare, che ti esclude moltissimi alimenti.

Senza contare le difficoltà di parlare correttamente, di avere una vita sociale, di sorridere, ecc.

Devi assolutamente mettere i denti fissi! Non c’è altra soluzione. Ma è davvero possibile avere i denti fissi senza osso?

Cosa dicono i dentisti in caso si atrofia ossea

Di sicuro avrai sperimentato una delle seguenti situazioni:

  1. Il dentista ti ha detto che non è possibile fare l’implantologia perché non hai osso sufficiente, anche dopo che hai fatto la TAC.
  2. Hai già fatto l’implantologia, sia tu che i tuoi amici, magari anche più volte, hai avuto un rigetto degli impianti dentali e ti hanno detto che non puoi più metterli o comunque hai ormai perso ogni speranza.

Un tempo queste erano risposte lecite da parte dei dentisti, ma oggi l’odontoiatria ha tecnologie molto più avanzate rispetto al passato.

Oggi hai una nuova soluzione per tornare a sorridere e mangiare come prima.

Denti fissi senza osso in 1 giorno!

Hai letto bene: puoi davvero avere denti fissi senza osso in un solo giorno. Nell’arcata dentale superiore, in caso di atrofia ossea, si possono utilizzare gli impianti dentali avanzati:

  • zigomatici
  • pterigoidei
  • transinusali
  • nasali

Di cosa si tratta? Sono impianti dentali più lunghi di quelli tradizionali, perché vengono inseriti in alcune strutture ossee della faccia, che presentano un osso più duro e compatto.

  • Gli impianti zigomatici vengono posizionati nelle ossa zigomatiche.
  • Gli impianti pterigoidei sono inseriti nei processi pterigoidei dell’osso sfenoide.
  • Gli impianti transinusali e nasali vengono applicati nelle ossa nasali.

I vantaggi degli impianti avanzati

Se ancora ti stai chiedendo quanto ti convenga rinunciare alla dentiera e ottenere denti fissi con gli impianti dentali, ti mostro quali vantaggi e benefici otterrai:

  • Eviti la dentiera mobile, che può spostarsi accidentalmente mentre mangi o, peggio, mentre parli, e richiede inoltre continua manutenzione. Soprattutto, dovrai prima o poi sostituirla perché, riassorbendosi l’osso, non potrà più adattarsi alle arcate dentali.
  • Eviti la rigenerazione ossea o l’innesto osseo, che richiedono altri interventi e mesi prima di poter avere dei denti fissi.
  • Si può eseguire una protesi a carico immediato in 1 giorno.
  • Lasci lo studio dentistico il giorno dopo dell’intervento con una dentatura completa.

Gli impianti avanzati possono essere utilizzati in varie combinazioni sia tra di loro che con gli impianti convenzionali.

Denti fissi senza osso: la procedura

Adesso vorrai sapere come riavere i denti fissi senza osso dal dentista. Prima di tutto dobbiamo eseguire un esame orale approfondito, prendere le impronte dentali ed effettuare delle scansioni TC Cone Beam per valutare la salute del paziente e ottenere le immagini delle strutture orali.

Questa prima procedura serve per determinare il punto più sicuro per inserire chirurgicamente gli impianti dentali avanzati.

C’è una differenza fra gli impianti dentali tradizionali e gli impianti zigomatici, pterigoidei e transinusali e nasali: mentre i primi hanno una lunghezza che varia dai 6 ai 18 millimetri, gli impianti avanzati sono molto più lunghi e vanno dai 20 ai 60 millimetri.

Perché questa grande differenza nella lunghezza? Perché la lunghezza maggiore ci consente di posizionare gli impianti nell’osso più profondo (e più forte), come lo zigomo.

Denti fissi senza osso: adesso hai la soluzione

I denti fissi sono la migliore soluzione per chi ha perso i denti naturali e adesso sai che puoi averli anche senza osso. Dunque non ti arrendere. Non entrare in depressione. Oggi hai finalmente la possibilità di tornare a mangiare e a sorridere come un tempo.

Compila il modulo di contatto qui sotto per avere le prime informazioni da un nostro assistente.

Contatto Denti Fissi

Clicca qui per leggere l'informativa sulla privacy...

Protesi a carico immediato su impianti dentali: cos’è e benefici

Protesi a carico immediato su impianti dentali: cos’è e benefici

Che cosa s’intende per protesi a carico immediato su impianti dentali?

Quando perdi uno o più denti, puoi ripristinare la dentatura completa grazie a una tecnologia entrata ormai da anni in odontoiatria: gli impianti dentali – che sostituiscono le radici dei denti naturali – e le protesi – che sostituiscono la corona dentale, quindi la parte visibile del dente.

Dunque è possibile avere i denti fissi subito?

Sì, è possibile. In alcuni casi, quando restano pochissimi denti, si procede all’estrazione di quelli rimasti – di solito non in buone condizioni – e con impianti e protesi dentali il paziente riavrà nuovi denti immediatamente.

Denti fissi immediati: la procedura

Abbiamo detto che nella maggior parte dei casi dobbiamo eseguire estrazioni dentali multiple: spesso si tratta di carie molto estese che non è possibile curare oppure di parodontite, ma in genere si sceglie di estrarre più denti per creare spazio nella bocca per le nuove protesi e ridare al paziente una nuova dentatura, perfetta e soprattutto completa.

Una volta estratti i denti rimanenti, procediamo a inserire nell’osso mascellare almeno 4 radici artificiali (gli impianti dentali), ossia viti in titanio biocompatibile, così da avere denti fissi in 1 giorno.

Il posizionamento degli impianti dentali è soltanto il primo passo per ottenere denti fissi immediati: sugli impianti dobbiamo infatti montare una protesi fissa a carico immediato, cioè una protesi dentale che si ancora agli impianti dentali entro un massimo di 48 ore!

Toronto-Bridge: la protesi a carico immediato

La protesi a carico immediato utilizzata per la riabilitazione di un’arcata dentale completa viene chiamata Toronto-Bridge: è una protesi fissa completa avvitata su impianti dentali di 10/14 denti.

È sempre possibile applicare questo tipo di protesi?

No!

Le condizioni ottimali per applicare la protesi a carico immediato Toronto-Bridge sono:

  • gli impianti dentali devo essere posizionati nell’osso nativo;
  • non si deve aver eseguito rigenerazione ossea o innesto osseo;
  • gli impianti dentali devono essere stati avvitati nell’osso con una forza (torque) di almeno 30 Ncm (Newton per centimetro);
  • il carico immediato deve essere effettuato entro un massimo di 48 ore;
  • la protesi dentale non va rimossa per almeno 4 mesi;
  • la protesi dentale deve essere costruita con un’anima interna rigida di metallo;
  • la protesi dentale non deve avere estensioni distali, cioè non deve avere denti finali (posteriormente) che non appoggiano (non sono supportati) direttamente sugli impianti;
  • i denti devono essere morbidi, di resina e non di ceramica o di zirconia;
  • il contatto tra i denti delle 2 arcate dentali deve aversi soprattutto con i denti anteriori e non con quelli posteriori (che si devono solo sfiorare);
  • il carico immediato non è raccomandato negli impianti singoli, ma solo quando vengono collegati più impianti insieme tra di loro, come nella riabilitazione di un’arcata dentale completa; un’eccezione a volte si può avere in un impianto di un solo dente anteriore (incisivo), ma bisogna seguire il protocollo rigidamente e non fare occludere, cioè entrare in contatto, la protesi con i denti antagonisti.

Se vengono rispettate queste regole, i denti fissi si possono avere in 24 ore.

La Toronto-Bridge può essere di 2 tipi:

  1. con la ricostruzione rosa della gengiva finta (quando è stato perso molto osso verticalmente e non si vogliono mettere denti molto lunghi)
  2. senza la ricostruzione rosa della gengiva, dove c’è solo la componente bianca dei denti (“natural-bridge”)

Entrambe le tipologie sono valide esteticamente!

Il carico immediato, se non ha successo, porta al fallimento degli impianti dentali! La protesi è comunque avvitata: il paziente non può rimuoverla da solo!

La protesi a carico immediato è una protesi post-chirurgica, provvisoria, ma che può comunque essere indossata per almeno 2/3 anni. Può essere rimossa per la prima volta dopo 4/6 mesi e sostituita da una protesi definitiva differita in vari materiali:

  • fibra di vetro-PMMA (composito)
  • zirconia-ceramica
  • ecc.

Necessita di una manutenzione ordinaria almeno semestrale, dove viene rimossa, igienizzata, controllata e avvitata di nuovo.

Ogni 2 anni vanno sostituite le viti di connessione tra protesi e impianti dentali.

Quali impianti dentali per la protesi a carico immediato?

Possiamo inserire due tipologie di impianti: gli impianti dentali convenzionali (inseriti, quindi, nell’osso mascellare o mandibolare) e gli impianti dentali avanzati (inseriti nell’osso zigomatico o pterigoideo).

Se durante l’intervento non si riesce a inserire gli impianti con un torque di almeno 30 Ncm:

  • si deve applicare una protesi mobile provvisoria per almeno 3/4 mesi;
  • in caso si siano posizionati più di 4 impianti, si deve evitare di caricare solo l’impianto o gli impianti con un torque inadeguato, caricando solo gli altri.

Protesi a carico immediato su impianti dentali: la dieta

Una delle più comuni domande per chi vuole riavere i denti fissi è: “Posso mangiare qualsiasi cibo con la protesi dentale?”.

Facciamo subito chiarezza. Quando ti applichiamo una protesi a carico immediato, devi fare una dieta morbida per almeno 3 mesi: la protesi ha quindi fondamentalmente un valore estetico, ma non subito funzionale: per mangiare una bistecca devi aspettare!

  • Il primo mese il paziente ha più paura di masticare, ma paradossalmente è il mese in cui è più sicuro perché si sfrutta la stabilità primaria data dalla forza con cui sono stati avvitati gli impianti.
  • Il secondo mese è invece il più critico, perché si inizia a formare l’osso nuovo intorno agli impianti (è il processo di osteointegrazione) e si sta creando la stabilità secondaria. È questo il momento in cui il paziente (che si è scordato dell’intervento) deve stare più attento!

I vantaggi della protesi a carico immediato

Quali sono i vantaggi di questa protesi dentale?

  • Si mette in 1 solo giorno
  • Non si può togliere perché è avvitata
  • Non ha palato: si sentono tutti i sapori
  • Non si muove e non si usano colle
  • I denti sono molto simili ai naturali: bianchi e allineati

Le protesi a carico immediato possono essere eseguite nello stesso momento in entrambe le arcate dentali.

In questo caso viene suggerito un intervento in sedazione endovenosa profonda perché l’operazione è complessa, intensa e lunga.

Abbandona la dentiera e regalati i denti fissi in 1 giorno!

Contattaci per un consulto informativo.

 

Contatto Denti Fissi

Clicca qui per leggere l'informativa sulla privacy...